News



RietiMeeting 2013


Due nuovi record del meeting e molti record personali realizzati sulla nuova pista Mondotrack.

Domenica 8 settembre si è svolta la 43esima edizione del RietiMeeting, appuntamento che ha di fatto sancito la conclusione della stagione agonistica dell'atletica leggera internazionale per il 2013. Gli spettatori dello stadio Raul Guidobaldi, che ospita la pista Mondotrack da 13,5 mm, hanno assistito a ottime performance da parte degli atleti, con ben quattro nuovi record del meeting e una serie di record personali. Il primo dei nuovi record della manifestazione è stato realizzato da Rusheen McDonald nei 300 m: con il tempo di 31.97, l'atleta giamaicano ha migliorato il precedente record, che da 34 anni apparteneva al compianto Pietro Mennea. L'altro nuovo record su pista è dell'australiana Sally Pearson, campionessa olimpica e argento mondiale, che ha vinto la gara dei 100 ostacoli correndo in 12.64. Gli altri due nuovi record sono stati realizzati nel lancio del disco dalla croata Sandra Pektovic, campionessa olimpica e mondiale, con 66,12 m, e dalla polacca Anita Wlodarczyk, nel lancio del martello, con la misura di 76,57 m. Altri importanti risultati sono stati ottenuti sulla pista Mondotrack: lo statunitense Walter Dix, bronzo a Pechino 2008 nei 100 e 200 m, ha vinto i 100 m in 9.99, suo miglior tempo stagionale; nei 200 m, vinti dal giamaicano Rasheed Dwyer in 20.30, ottima prestazione dell'italiano Matteo Galvan, che con 20.50 ha fatto registrare il miglior tempo personale; negli 800 m, record nazionale del Qatar per Musaeb Balla, che ha vinto in 1:43.93, e per l'ungherese Tamas Kazi, giunto quinto; nei 3000 m, vittoria del keniano Edwin Cheruiyot con il tempo di 7:36.53, e migliori prestazioni personali per gli americani Ben True e Cyrus Rutto, giunti secondo e terzo.