News



Tricolori Juniores


A Rieti, tre giorni di record e grandi prestazioni.

Per la quarta volta in dieci anni, lo stadio Guidobaldi di Rieti ha ospitato i Tricolori Juniores, giunti alla cinquantaseiesima edizione. Sulla pista Mondotrack di Mondo, la stessa che dal 18 al 21 luglio ospiterà i Campionati Europei Juniores di atletica, i migliori giovani interpreti dell'atletica italiana sono stati protagonisti di un grande spettacolo di sport. In particolare, si sono messi in mostra i velocisti, facendo registrare ottimi tempi: nei 110 ostacoli, successo con primato italiano juniores e miglior prestazione europea stagionale per Lorenzo Perini, con il tempo di 13.39; nella finale dei 100 m promesse maschili, grande prestazione di Delmas Obou, che con 10.27 è divenuto il quarto sprinter U23 di sempre in Italia; nei 100 m promesse femminili, miglior prestazione assoluta stagionale per Gloria Hooper (11.45), che poi ha vinto anche i 200m, con il tempo di 23.36; nei 200 m juniores, grande risultato per Fausto Desalu, che con 20.94 è diventato l'ottavo junior di sempre a scendere sotto i 21” sulla distanza. Altri grandi risultati fatti registrare in pista sono stati i successi nei 100 m juniores di Luca Cassano (10.63) e Silvia Corbucci (11.66), la vittoria di Eusebio Haliti (51.06) nei 400 m ostacoli promesse, la grande prestazione di Irene Morelli nella finale juniores dei 400 m ostacoli, con il tempo di 59.77. Oltre ai velocisti, altri atleti hanno mostrato un ottimo stato di forma. Su tutti, si sono messi in mostra Sonia Malavisi, che nell'asta ha saltato 4,41 m (nuovo record italiano juniores e migliore prestazione europea dell'anno); Ottavia Cestonaro, che ha realizzato il record juniores nel salto triplo con la misura di 13,69 m; la neo-azzurra Dariya Derkach, che nel lungo ha infranto un primato che durava da ben 25 anni, saltando 6,67 m, e poi ha trionfato nel triplo, con il nuovo personale di 13,92 m.