News



Una festa dello sport


Oltre 80 mila sportivi hanno celebrato l'anniversario del CSI in Piazza San Pietro alla presenza del Papa.

Sabato 7 giugno in Piazza San Pietro a Roma, si è svolto l'incontro tra Papa Francesco e i giovani e i rappresentanti delle società sportive di tutta Italia, riunite per celebrare i 70 anni del Centro Sportivo Italiano (CSI). Bergoglio ha colto l'occasione per sottolineare l'importanza dello sport come gioco: “Solo se rimane un gioco fa bene al corpo e allo spirito”, ha detto. Il papa ha invitato gli sportivi in piazza a mettersi in gioco nella vita come nello sport: “Mettervi in gioco nella ricerca del bene, nella Chiesa e nella società, senza paura, con coraggio ed entusiasmo”. Il pontefice ha poi sottolineato l'importanza delle società sportive: “Nelle società sportive si impara ad accogliere. Si accoglie ogni atleta che desidera farne parte e ci si accoglie gli uni gli altri, con semplicità e simpatia”. Duro è stato l'intervento contro l'individualismo: “Appartenere a una società sportiva - ha detto Bergoglio - vuol dire respingere ogni forma di egoismo e di isolamento, è l’occasione per incontrare e stare con gli altri, per aiutarsi a vicenda, per gareggiare nella stima reciproca e crescere nella fraternità”. Papa Francesco ha poi voluto ricorda la figura e l'opera pioneristica di padre Lorenzo Massa, fondatore nel 1908 di una società sportiva che poi sarebbe diventata il San Lorenzo, la squadra i calcio di Buenos Aires di cui il papa è tifoso. Il pontefice ha sottolineato il legame che c'è tra molte parrocchie e molte società sportive: “Tante delle vostre società sportive sono nate e vivono all'ombra di un campanile; è bello quando in parrocchia c'è un gruppo sportivo, ma dev'essere impostato bene, in modo coerente con la comunità cristiana, se no è meglio che non ci sia”.

All'evento ha partecipato anche Mondo, fornendo e posano in collaborazione con il proprio partner Bi Sport, la “passatoia” che è stata collocata direttamente sul sagrato della Basilica di San Pietro ed è stata percorsa dal Papa accompagnato da una delegazione di bambini. Il percorso era in Mondotrack, la stessa superficie utilizzata per la pista di atletica leggera dello Stadio Olimpico di Londra 2012.

Inoltre, presso il Villaggio dello Sport in via della Conciliazione, come già avvenne il 20 ottobre 2013 in occasione dell'evento “100 metri di Corsa e di Fede”, Mondo e Bi Sport hanno organizzato uno spazio Mondo Bimbi, dedicato ai preadolescenti. Mondo, inoltre, ha fornito all'evento palloni professionali, progettati dalla divisione MondoToys; una parte di essi è stata utilizzata dagli atleti presenti durante gli eventi della giornata; mentre gli altri sono stati consegnati in modo simbolico al Papa per un'iniziativa di supporto alle Diocesi disagiate sparse nel mondo.