News



Welcome to London 2012


Una benvenuto speciale attende gli atleti all'ingresso del Villaggio Olimpico.

In occasione dell'apertura ufficiale del Villaggio Olimpico, si sono svolte le prime Team Welcome Ceremonies, cerimonie di benvenuto per le squadre che partecipano ai Giochi, uno spettacolo che si ripeterà ogni giorno fino all'inizio delle Olimpiadi. Le cerimonie sono state create, prodotte e coreografate da The National Youth Theatre of Great Britain (NYT) che è anche protagonista, con esibizioni dal vivo, di tutti gli spettacoli, che celebrano la forza, la determinazione e il coraggio degli atleti. Per far sentire gli atleti parte integrante della cerimonia, gli artisti cantano, danzano e recitano intorno a loro, creando un'atmosfera coinvolgente ed emozionante. Oltre alla parte più teatrale, le Team Welcome Ceremonies consistono anche di momenti più istituzionali, come l'esecuzione degli inni nazionali e l'alza bandiera eseguito da membri delle Forze Armate. In preparazione delle Olimpiadi, oltre 200 inni nazionali sono stati arrangiati dal compositore, direttore d'orchestra e violoncellista britannico Philip Sheppard, e registrati dalla London Philharmonic Orchestra ai famosi Abbey Road Studios. Per farlo sono stati necessari 36 musicisti e 50 ore di registrazione. Gli inni, oltre che durante le oltre 100 cerimonie di benvenuto, saranno suonati durante le 805 cerimonie di premiazione durante i Giochi.
“Squadre da tutto il mondo stanno arrivando a Londra e il Villaggio degli Atleti sarà la loro casa durante i Giochi. Alcuni di loro vedranno Londra per la prima volta, per altri questa sarà la prima Olimpiade, per questo la prima impressione che avranno conterà molto. Non ho dubbi che il NYT assicurerà il più caloroso benvenuto a Londra e aiuterà a creare un ambiente che preparerà gli atleti a quello che potrebbe essere il momento più importante della loro carriera sportiva”, ha commentato Seb Coe, Presidente del LOCOG. “L'esecuzione degli inni è uno dei momenti più emozionanti di ogni Olimpiade ed è stato un momento incredibile anche per me a Mosca e Los Angeles. Sono felice di aver lavorato con la London Philharmonic Orchestra per realizzare questo elemento chiave delle cerimonie durante le Olimpiadi e le Paraolimpiadi di Londra 2012”.